Zero netto su energia elettrica, filiera controllata e strumenti di gestione delle materie prime. La digitalizzazione sostenibile di Impresoft
Zero netto su energia elettrica, filiera controllata e strumenti di gestione delle materie prime. La digitalizzazione sostenibile di Impresoft

Zero netto su energia elettrica, filiera controllata e strumenti di gestione delle materie prime. La digitalizzazione sostenibile di Impresoft

2 Luglio 2024

 

Il Gruppo Impresoft vanta una politica di gruppo che prevede l’introduzione di auto ibride per tutti e il raggiungimento dello zero netto di energia elettrica. 

Le soluzioni digitali di Impresoft sono studiate con moduli specifici ESG per supportare le aziende nel loro percorso alla sostenibilità.  

Non c’è trasformazione digitale senza sviluppo sostenibile. Lo sa bene il Gruppo Impresoft che grazie alla sua strategia ESG ha raggiunto lo zero netto su energia elettrica scegliendo fornitori che agiscono in linea con le politiche di sviluppo software sostenibili attuando così un percorso di sostenibilità della filiera attraverso politiche antispreco. Non solo, il Gruppo ha scelto anche di affiancare i propri clienti in un percorso di trasformazione tecnologica sostenibile, offrendo soluzioni digitali a supporto della gestione dei processi in ottica ESG, in grado di conferire un vantaggio competitivo, per l’ambiente, per il benessere degli stakeholder e le pratiche di governance. 

L’intero network delle aziende che costituiscono Impresoft, ad oggi 24, è infatti coinvolto nel percorso verso la sostenibilità che la realtà ICT ha deciso di perseguire sin dalla sua fondazione. Ogni azienda è infatti impegnata sui tre fronti ESG, ovvero Environment - con l’adozione di data center ecologici, pratiche di sviluppo software sostenibili, utilizzo di materiali eco-compatibili e gestione dei rifiuti, scelta di partner carbon neutral e utilizzo di energia rinnovabile, oltre alla scelta di veicoli a basse emissioni; Social, con politiche rivolte al benessere delle persone e alla parità di genere. Infine, Governance, con monitoraggio, controllo e certificazioni che hanno l’obiettivo di arrivare ad una vera sostenibilità di tutta la catena produttiva. Il percorso verso la sostenibilità è un lavoro corale che ha visto coinvolte oltre 50 persone all’interno del Gruppo che hanno partecipato a workshop dedicati con l’obiettivo di trasformare l’ambizione in azioni concrete.  

 

Non solo policy interne di sostenibilità, ma anche un supporto per una trasformazione digitale più sostenibile per i propri clienti. 

Impresoft ha infatti prodotti proprietari, soluzioni e partner che hanno sviluppato moduli specifici per la parte ESG, come ad esempio per la parte ERP per una gestione efficace e sostenibile dei processi, in particolar modo il Polo SAP con Hiteco, Brain System e Ribes Solutions così come Formula e GN Techonomy che attraverso l’implementazione di moduli per la raccolta dei dati necessari per la rendicontazione ESG possono favorire una miglior gestione trasparente dei dati. Oppure la divisione Smart Manufacturing per la parte di gestione della fabbrica con la soluzione MES e la suite Net@Pro che con un portale e quindi un connettore vero e proprio consente una migliore rendicontazione dei dati ESG consentendo una gestione ottimizzata dei macchinari e una riduzione di emissioni e scarti, anche in termini di utilizzo ottimale delle materie, tempo e ottimizzazione dei processi aziendali. Lo stesso approccio vale per temi quali l’Artificial Intelligence, di cui il Gruppo annovera una business unit dedicata e impegnata ad aiutare persone ed organizzazioni ad adottare l’AI in modo etico, concreto e responsabile. A dimostrazione di come il digitale possa essere uno strumento altamente competitivo non solo per il business stesso, ma anche in termini di sostenibilità. 

In Impresoft vogliamo non solo fornire soluzioni, ma anche generare valore sostenibile per essere il partner strategico delle imprese di domani, per l'accelerazione digitale del Sistema Paese” commenta Costanza Tramontano, Quality, ESG e Compliance Manager di ImpresoftVogliamo supportare la trasformazione digitale e sostenibile delle aziende, ispirandole ed abilitandole ad abbracciare la tecnologia e la sostenibilità come principali motori del loro successo”. 

Ad oggi Impresoft e le aziende che ne fanno parte hanno già ottenuto diverse certificazioni tra cui 9001/2015, 27001/2022 fino alla certificazione Great Place To Work. L’obiettivo futuro del Gruppo è quello di ottenere la Certificazione Corporate entro il 2025, implementare ancor di più le politiche di gender equality, oltre a migliorare le tecnologie interne e rivolte ai propri clienti per continuare ad attuare azioni concrete per un minore impatto ambientale della produttività. 

Partner 2

Vuoi metterti in contatto con noi?

Dettagli 1

Scopri la soluzione UniQa