BLOG

Il nostro blog

4 caratteristiche che non devono mancare ad un ERP per PMI

ERP per PMI: le 4 cose che devi sapere

Cosa c'è da sapere sull'ERP per PMI e su come innovarlo? A quanto pare, si tratta di un'area di scarso interesse per molte imprese italiane. Una recente indagine condotta da Talent Garden su 500 PMI italiane, la maggior parte delle quali (70%) con meno di 50 dipendenti e un fatturato inferiore ai 10 milioni di euro, ha cercato di appurare quale fosse il loro livello di digitalizzazione. Ai primi posti gli intervistati hanno collocato l’utilizzo del Cloud (45%), subito seguito dal CRM (44%) e dai sistemi di messaggistica istantanea (38%). Non si fa alcun cenno nell’elenco agli ERP (Enterprise Resource Planning), i sistemi gestionali con i quali è possibile governare aree e processi aziendali. La ragione risiede nel fatto che gli ERP rappresentano una tecnologia ormai matura, tanto che già nove anni fa una ricerca dell’Osservatorio ICT&PMI della School of Management del Politecnico di Milano aveva registrato che il 91% delle PMI ne faceva uso. In tutto questo tempo, però, qualcosa è cambiato. Ne è un chiaro esempio il rilievo crescente assunto dal Cloud computing come paradigma di servizio in cui l’elaborazione e la gestione delle applicazioni avviene senza bisogno di installare il software in locale (on-premise). Ecco perché la prima caratteristica che non deve mancare ad un ERP per le piccole e medie imprese di oggi è proprio la sua distribuzione in modalità Cloud-based.

 

Perché l’ERP per PMI dev'essere in cloud

Potrebbe sembrare strano assegnare un ruolo così importante al modello architetturale piuttosto che alle funzioni imprescindibili in un Enterprise Resource Planning. In realtà, da questo derivano alcuni effetti che rendono la soluzione particolarmente adatta al tipo di azienda più diffusa nel nostro Paese. Le PMI, infatti, non sempre dispongono di una figura interna dedicata alla manutenzione e alla gestione dei sistemi informativi. Se ce l’hanno, spesso ha un carico di lavoro concentrato sulle attività ordinarie e non su quelle a maggior valore aggiunto quale potrebbe essere la ricerca di tecnologie che supportino produttività, efficienza e risparmio. Per tale motivo un ERP in Cloud si presta a risolvere più di un problema. Il primo dei quali è legato al fatto che non richiede alcuna installazione e, quindi, viene meno la conseguente necessità di una dotazione hardware associata. Ciò significa meno costi iniziali, ma anche nessuna obsolescenza da dover contrastare nel corso degli anni. Gli aggiornamenti periodici sono assicurati dal fornitore a cui si riconosce un canone a fronte di un servizio garantito da rigorosi SLA (Service Level Agreement) indicati nel contratto.

 

L'ERP per PMI dev'essere proporzionale

La seconda caratteristica che un ERP per le PMI deve assolutamente avere potremmo definirla proporzionalità. Dopo anni in cui la forbice del mercato dei gestionali ha visto da una parte colossi come SAP e Oracle presidiare il segmento con prodotti rivolti soprattutto alla grande azienda, dall’altra un proliferare di software house improvvisate e relative proposte insoddisfacenti, è giunto il momento di scegliere ERP fatti su misura.

Un ERP a misura di PMI

Ciò significa, ad esempio, che un gestionale in Cloud debba essere Cloud-native, cioè disegnato in maniera tale da essere compatibile con tutti i sistemi operativi e con i vari dispositivi. La proporzionalità, inoltre, si ricava da un numero di moduli congrui che compongono l’ERP. Non servono migliaia di funzioni, molte delle quali rimarranno inutilizzate, seppure al momento dell’acquisto o del noleggio peseranno comunque come costo. Ne occorre, invece, una quantità adeguata alle esigenze dell’impresa, possibilmente incrementabile al bisogno.

 

ERP per PMI: e l'usabilità?

A parità di offerta che rispetti i requisiti suggeriti sopra (Cloud-native e proporzionalità), non possono mancare infine due elementi: facilità d’uso e qualità dell’assistenza. L’imprenditore cerca un ERP che non solo lo accompagni nelle incombenze quotidiane e gli agevoli il lavoro, ma  che contribuisca anche ad ottimizzare i processi aumentando i ricavi e facendo diminuire i costi. Ha poco tempo per prendere dimestichezza con infrastrutture troppo complicate, per questo è bendisposto verso le piattaforme semplici e di immediata comprensione. Inoltre, quando c’è un problema, l’ultima cosa che vorrebbe è quella di restare in attesa a danno dell’operatività e degli affari. Perciò, in caso di malfunzionamenti, un’assistenza tecnica puntuale e sollecita fa la vera differenza. E, trattandosi di servizio, vista la sua erogazione in Cloud, è una caratteristica decisiva nel panorama degli attuali ERP per PMI.

Scarica il White Paper

Topics: ERP